Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie Policy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

CONTINUA
OnePieceGT.it
Login / Registrati

Volume 05 - Per chi suona la campana

Data di uscita

  • Uscito in Italia il 1º novembre 2001 - Ristampa il 19 giugno 2008
  • In Giappone il 2 ottobre 1998

Capitoli

36. L'inseguimento
37. La storia del pirata Kuro
38. La banda dei pirati di Kuro
39. Per chi suona la campana
40. La banda dei pirati di Usop
41. Si salpa
42. Yosaku and Johnny
43. Arriva Sanji
44. I tre cuochi

Trama

Ricevuto l'ordine di uccidere Kaya facendole prima firmare il testamento a favore di Capitano Kuro, Jango insegue la ragazza nella foresta. L'ipnotizzatore verrà però fermato da Zoro e Usop, mentre Rufy riuscirà a sconfiggere il capitano Kuro. Così la ciurma riparte con un nuovo membro, Usop, e con una nave, la Going Merry, regalo di ringraziamento da parte di Kaya. In mare, Zoro incontra due vecchi amici, Yosaku e Johnny, i quali propongono alla ciurma di andare al Baratie, un ristorante galleggiante. Al loro arrivo, Rufy danneggia accidentalmente il ristorante durante una lotta contro il marine Fullbody e per il risarcimento, accetta di lavorare lì per una settimana. Durante questo periodo, osserva che uno dei cuochi, Sanji, dà del cibo gratuitamente a un pirata affamato di nome Gin, e decide, senza il consenso dell'interessato, di prendere Sanji nella sua ciurma.

Cover

Capitoli 

Riassunti capitoli

Capitolo 36 "L'inseguimento"
I tre bambini della banda di Usop stanno scappando nel bosco con Kaya. Jango per trovarli intende radere al suolo l’intera foresta. Intanto Usop chiede a Kuro se dopo tre anni non prova niente per Kaya e lui risponde che la ragazza è solo una pedina nel suo piano. Usop tenta allora di scappare nel bosco per salvarla ma non riesce a muoversi e Kuro lo deride. Buchi attacca Zoro cogliendolo di sorpresa ma poi lo spadaccino stanco dello scontro lo sconfigge definitivamente, prende Usop sulle spalle e va in aiuto di Kaya. Kuro li vuole fermare ma deve affrontare Rufy, inizia lo scontro tra i due. Il ragazzo di gomma attacca l’avversario con due pugni ma il pirata li schiva e poi passa al contrattacco ma anche lui fallisce. Cappello di paglia attacca allora con un calcio ma Kuro usando la sua tecnica segreta scompare e poi chiede a Rufy perché ci tiene tanto a difendere il villaggio. Cappello di paglia risponde che nel villaggio ci sono persone che lui non vuole che muoiano. Intanto nel bosco i tre bambini si sono dovuti fermare perché Kaya non si sente bene e vengono raggiunti da Jango.
Capitolo 37 "La storia del pirata Kuro"
Continua lo scontro tra Rufy e Kuro e i due sembrano alla pari. A un certo punto Kuro evita il gom gom pistol di Rufy e poi correndo sul braccio allungato lo colpisce al volto con un calcio facendolo cadere a terra. I pirati di Kuro incitano il loro capitano ma Kuro li zittisce perché nessuno deve più usare quel nome che lui intende cancellare.
Flashback: tre anni prima. Il capitano Kuro avvisa il vice Jango che intende abbandonare la nave perché è stanco di essere inseguito dalla Marina. Mentre i due stanno ancora discutendo vengono avvisati che è arrivata proprio una nave della Marina che li sta attaccando. Capitano Kuro va da solo sulla nave della Marina e uccide tutti i marine tranne uno, Morgan. Il piano di Kuro è di ipnotizzare sia Morgan che il carpentiere della sua ciurma che gli assomiglia. Così Morgan sarà convinto di aver catturato Kuro, mentre il carpentiere ipnotizzato dirà di essere il vero Kuro e verrà giustiziato al suo posto. Il resto del piano consisteva nel trovare un luogo tranquillo dove sistemarsi.
Dopo aver spiegato la sua storia Kuro attacca nuovamente Rufy che però solleva una roccia per proteggersi e gli artigli di Kuro la trafiggono bloccandosi, così cappello di paglia riesce a rompere gli artigli della mano destra, poi sempre con la roccia colpisce Kuro alla testa e gli dice che se non ha ambizione non può essere un pirata. 
Capitolo 38 "La banda dei pirati di Kuro"
Kuro dopo essere stato colpito da Rufy si rialza e nonostante l’incitamento dei suoi uomini dice che li ucciderà tutti insieme a Jango. Nel bosco il vice Jango dopo aver addormentato i bambini sta cercando di ipnotizzare Kaya ma la ragazza tiene gli occhi chiusi. L’ipnotizzatore si arrabbia e mentre cerca di convincere Kaya ad aprire gli occhi con la forza viene assalito dalla banda di Usop, i ragazzini infatti avevano finto di essersi addormentati. Colpiscono Jango mettendogli del pepe negli occhi e poi scappano nuovamente, quindi cercano di attaccare l’ipnotizzatore a sorpresa ma Jango li scopre e cattura Cipolla. Sulla spiaggia Kuro spiega che eliminare la sua ciurma faceva parte del piano originale che aveva ideato tre anni fa. Infatti intende eliminare tutti quelli che sono a conoscenza della sua vera identità per non correre rischi di essere scoperto. Rufy dice che Kuro non è vero un pirata perché non ha carattere e non ha capito cosa significa essere un pirata e poi lo colpisce nuovamente. Kuro si rialza ancora una volta dicendo che ora mostrerà a Rufy cosa è in grado di fare un vero pirata e si prepara a eseguire la sua tecnica più potente: il mestolo mortale. Grazie a questa tecnica Kuro è in grado di colpire chiunque gli capiti a tiro senza farsi vedere. Intanto sulla nave dei pirati Kuroneko Nami sta rubando il loro tesoro ma si blocca perché non capisce cosa sta accadendo. Improvvisamente, uno dopo l’altro, i pirati di Kuro iniziano a cadere colpiti dal loro stesso capitano. Rufy è furioso. 

Capitolo 39 "Per chi suona la campana"
Rufy è infuriato per come Kuro sta trattando la sua ciurma e gli ordina di farsi vedere. In risposta Kuro lo colpisce ma cappello di paglia riesce ad afferrarlo e a scagliarlo per terra. Rufy gli dice che non sarà mai un pirata come lui e Kuro risponde che non succederà perché morirà e poi si mette in posizione per ripetere la tecnica del mestolo mortale ma Rufy gli salta addosso bloccandolo. Nel bosco Jango minaccia Kaya di scrivere il testamento altrimenti ucciderà i bambini anche se poi dice che Kuro gli ha dato l’ordine di uccidere tutti. Kaya accetta solo dopo che Jango ha promesso di risparmiare i tre ragazzini. Kaya scrive il testamento e lo consegna a Jango che si prepara a ucciderla ma viene disturbato ancora una volta dalla banda di Usop e poi da lontano arrivano Zoro e Usop. Il cecchino si prepara a colpire Jango per salvare Kaya. Sulla spiaggia la ciurma di Kuro inizia a fare il tifo per Rufy perché se cappello di paglia vincerà saranno salvi. Il ragazzo di gomma dopo aver intrappolato Kuro allunga il collo e lo colpisce con una testata micidiale e contemporaneamente Usop colpisce Jango con la stella polvere da sparo.

Capitolo 40 "La banda dei pirati di Usop"
Rufy ha sconfitto definitivamente Kuro. I pirati della sua ciurma gli chiedono chi è e lui risponde che è Monkey D Rufy, il futuro re dei pirati. Poi riconsegna Kuro ai suoi uomini e questi spaventati scappano via. Al limite delle forze Rufy si appoggia a Nami e le dice che quei pirati non gli piacevano, mentre per lei i pirati sono tutti uguali e spietati. Nel bosco, dopo aver sconfitto Jango, Usop fa promettere alla sua banda e a Kaya di non dire a nessuno quello che è successo per il bene del villaggio. Nel villaggio è mattina e tutti si preoccupano nel vedere che Usop non è passato a svegliarli. Intanto Usop ringrazia Rufy e i suoi amici per averlo aiutato. Alla villa Kaya mentre sta medicando Merry gli racconta tutto ciò che è successo ma gli fa promettere di non dire niente a nessuno e poi gli chiede una cosa. Usop riunisce la sua banda per dirgli che ha deciso di partire per il mare. Insieme ai suoi amici ricorda le avventure passate insieme e poi gli comanda di seguire la loro strada, i loro sogni. La banda di Usop è sciolta.  

Capitolo 41 "Si salpa!"
Rufy, Zoro e Nami sono in una locanda dove si stanno rifocillando. Vengono raggiunti da Kaya che ha deciso di dargli la sua nave. Intanto Usop ha preparato un mega zaino pieno zeppo di cose per il viaggio e dopo aver detto addio alla sua casa raggiunge rotolando i suoi nuovi compagni. Sulla spiaggia Kaya mostra alla ciurma la nave: è una caravella e si chiama Going Merry, costruita appunto da Merry il maggiordomo di Kaya. Usop arrivato alla spiaggia saluta Kaya e Rufy perché intende prendere il mare da solo ma Rufy lo invita nella sua ciurma e Usop si unisce al gruppo. I quattro compagni ripartono per il mare. Da lontano Cipolla, Peperone e Carota li osservano e anche se un po’ tristi sono contenti che il loro capitano Usop sia partito con loro. Merry racconta a Kaya il passato di Usop:
Dopo che Yasop era partito insieme a Shanks la madre di Usop si era ammalata e tutte le mattine Usop le diceva che erano arrivati i pirati e che il padre era tornato per portarli con sé, ma la madre sapeva che era una bugia. Anche dopo la morte della madre Usop ogni mattina continuava a gridare che erano arrivati i pirati, forse per tristezza o forse perché quella bugia era il suo desiderio.
Avendo perso i genitori Usop capiva bene il dolore di Kaya e per questo tutti i giorni andava da lei per raccontarle storie divertenti e farla ridere. Sulla Going Merry la ciurma di Rufy festeggia il nuovo arrivato, mentre al villaggio Cipolla, Carota e Peperone prendono il posto di Usop correndo per il villaggio e gridando: Sono arrivati i pirati! Kaya confida a Merry il suo sogno di diventare medico.

Capitolo 42 "Yosaku e Jhonny"
Rufy tenta di disegnare la sua bandiera ma il suo disegno è orribile. Ci prova allora Usop che subito disegna il suo simbolo ma poi disegna quello corretto. Il jolly roger di Rufy è un teschio con il cappello di paglia e viene disegnato da Usop anche sulla vela principale della nave. Intanto Rufy si esercita con il cannone ma non riesce a centrare il bersaglio e Usop allora gli mostra come si fa e viene nominato cannoniere della nave. Rufy prima di entrare nella Grand Line vorrebbe un altro compagno e i quattro iniziano a litigare se è meglio un cuoco o un musicista. La discussione viene interrotta da uno spadaccino arrivato sulla nave che li minaccia di morte. Rufy esce ad affrontarlo e lo spadaccino gli dice che è un cacciatore di pirati che ha sconfitto molti pirati famosi e che vendicherà il suo amico che hanno cercato di uccidere. Cappello di paglia non capisce cosa sta dicendo e lo stende con un colpo. Zoro che è uscito a vedere riconosce lo spadaccino: si chiama Jhonny e lavora in coppia con Yosaku. Jhonny spiega che il suo amico è malato e che lo aveva portato sulla roccia che Usop aveva colpito durante le prove con il cannone. Nami dice che si tratta semplicemente di scorbuto provocato dalla mancanza di vitamina C e gli fa preparare una spremuta. Yosaku si riprende immediatamente e i due si presentano: Yosaku e Jhonny, cacciatori di taglie che un tempo lavoravano con Zoro. Intanto Rufy ha deciso che vuole un cuoco come prossimo compagno e Jhonny gli dice che conosce un cuoco che fa per loro che lavora in un ristorante sul mare, proprio vicino all’entrata della Grand Line. Inoltre sembra che lì ci sia anche un uomo dagli occhi di falco che Zoro sta cercando da tempo.

Capitolo 43 "Arriva Sanji"
La Going Merry raggiunge il Baratie, il ristorante sul mare. Mentre stanno per sbarcare una nave della Marina gli taglia la strada, a bordo c’è il tenente della Marina Fullbody pugno di ferro. Il tenente riconosce i due cacciatori di taglie Yosaku e Jhonny e gli chiede se sono prigionieri dei pirati. Loro si sentono offesi e attaccano il marine venendo sonoramente sconfitti. Comunque Fullbody dice che risparmierà i pirati visto che è fuori servizio e che è venuto al ristorante solo per mangiare; poi però prima di scendere ordina ai suoi uomini di affondare la nave di Rufy. Gonfiando il suo corpo come un pallone cappello di paglia respinge la cannonata colpendo però involontariamente il Baratie. Al ristorante tutti i clienti ammirano il tenente Fullbody per la sua bellezza ed eleganza. Fullbody per fare bella figura con la sua ragazza inizia a descrivere nei particolari il vino che stanno bevendo e poi si rivolge al cameriere per avere conferma. Sanji, che non è un cameriere ma il vice cuoco, lo smentisce davanti a tutti facendogli fare una figuraccia. Fullbody non capisce cosa sia successo visto che si era messo d’accordo prima sul vino con il cuoco. Sopra il Baratie Zeff il cuoco, nonché proprietario del ristorante, è furioso perché qualcuno ha bombardato il suo locale ferendolo. I cuochi gli portano il responsabile, Rufy. Il ragazzo di gomma è sorpreso nel vedere che a Zeff manca una gamba. Senza perdere tempo il proprietario gli impone un anno di lavoro gratuito per ripagare i danni che ha causato. Intanto Uso e gli altri decidono di scendere dalla nave per andare a mangiare. Al ristorante Fullbody vuol far pagare a Sanji la figuraccia e dice che nella  sua zuppa c’è un insetto. Sanji risponde che non ha idea di che insetto si tratti e il tenente si arrabbia spaccando il tavolo con un pugno. Ora anche Sanji vedendo il cibo che è stato sprecato si infuria. Fullbody grida che Sanji si sta comportando malissimo e intende dargli una lezione ma il vice cuoco lo batte senza difficoltà e gli ricorda che contraddire un cuoco del mare è come suicidarsi.

Capitolo 44 "I tre cuochi"
Rufy cerca di contrattare con Zeff il risarcimento e propone una settimana di lavoro ma per il cuoco è troppo poco, comunque cappello di paglia non vuole fermarsi per un anno ora che la sua avventura è appena iniziata. Zeff allora gli propone una soluzione: se non vuole rimanere un anno gli taglierà una gamba come risarcimento. Rufy rifiuta e Zeff lo colpisce con il volo del cuoco, un calcio che colpisce dall’alto. Nella toilette del Baratie c’è Paty, il cuoco del ristorante, che si sta esercitando davanti allo specchio per trattare bene i clienti. Appena arriva nel locale però vede il vice cuoco Sanji che sta maltrattando Fullbody, un cliente, e lo sgrida ma Sanji non intende ubbidire a Paty perché Fullbody ha offeso il cuoco e la zuppa. Il tenente dice che li denuncerà e Sanji gli risponde che allora dovrà ucciderlo. La discussione viene interrotta da Zeff e Rufy che dopo aver sfondato il soffitto a causa di un calcio del cuoco precipitano tra i clienti. Gli altri cuochi scongiurano il loro capo di fermare Sanji. Zeff colpisce prima lui per punirlo e poi Fullbody per mandarlo via. In quel momento arriva un marine che riferisce al tenente che i prigionieri che avevano catturato, alcuni pirati di Creek, sono scappati dalla nave. Il marine viene colpito alle spalle e nel ristorante entra un altro personaggio: un pirata piuttosto malconcio che chiede di mangiare. Viene servito da Paty che gli chiede se ha i soldi per pagare e il pirata gli risponde che può pagare con del piombo. Paty senza dire nulla colpisce con violenza il pirata distruggendo anche la sedia su cui si trova e poi prendendolo a calci lo allontana dal locale. Il tenente Fullbody intanto se ne va. Fuori dal ristorante Sanji passa un piatto al pirata che è stato cacciato perché non aveva soldi e il pirata lo ringrazia perché stava morendo di fame. Rufy che ha visto la scena ha trovato il suo cuoco.

 

Statistiche della pagina
Pagina vista: 9410
Pagina creata da: richi.lion , 16 marzo 2012
Ultimo aggiornamento: 20 gennaio

Caricamento commenti in corso...

Scrivi un Commento

Per scrivere un commento devi essere Registrato!

Se sei già registrato? Esegui il Login!
Non sei registrato? Registrati ora, è gratis!
Ultimi messaggi nel forum
di rufy_gigi_99 - 2 minuti fa
di Mr Wind - 50 minuti fa
di rufy_gigi_99 - sabato alle 13:55
di Yagami97 - venerdì alle 20:19
di richi.lion - venerdì alle 19:26
di Yagami97 - giovedì alle 15:34
Impostazioni