Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie Policy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

CONTINUA
OnePieceGT.it
Login / Registrati

Volume 01 - Romance Dawn, l'alba di una grande avventura

Data di uscita

  • Uscito in Italia il 1º luglio 2001 - Ristampa il 20 febbraio 2008
  • In Giappone il 24 dicembre 1997

Capitoli

1. Romance Dawn, l'alba di una grande avventura
2. Rufy, il ragazzo dal cappello di paglia
3. Zoro, il cacciatore di pirati
4. Morgan mano d’ascia
5. Il Re dei pirati ed il Grande Spadaccino
6. Il primo compagno
7. Amici
8. Ecco Nami

Trama

Monkey D. Rufy, un bambino di sette anni, un giorno mangia il frutto del diavolo Gom Gom che gli fa diventare il corpo di gomma, ma che lo rende incapace di nuotare. In seguito ad una peripezia conHiguma, un masnadiero, Rufy finisce in mare, ma viene salvato dal suo amico pirata Shanks il rosso che perde, però, il braccio sinistro. Rufy gli promette allora di diventare il Re dei pirati guadagnandosi come regalo il cappello dell’amico. Dieci anni dopo, Rufy si imbarca per il mare e, dopo avere sconfitto la piratessa Albida, parte insieme al suo mozzo Kobi per l’isola seguente. Qui è imprigionatoRoronoa Zoro, un famoso spadaccino e cacciatore di taglie, torturato da Hermeppo, il figlio del capitano della Marina Morgan mano d'ascia. Dopo la sconfitta di Morgan, Zoro entra nell'equipaggio di Rufy e Kobi nella Marina. Rufy, "catturato" da un uccello, cade su un'isola dove la ladra Nami era inseguita da alcuni pirati perché aveva rubato la mappa della Rotta Maggiore. Rufy sconfigge i tre pirati e Nami gli propone di lavorare insieme.

Cover

Capitoli 

Riassunti capitoli

Capitolo 0  "Strong World"
Questo capitolo non compare nel volume 1 e racconta cosa è accaduto prima che iniziasse l’avventura di Rufy.
Marineford, base della Marina. Tre anni prima dell’inizio della grande era della pirateria. Il grandammiraglio Kong viene avvertito che nel Nuovo Mondo si stanno scontrando due tra i pirati più forti: Gol D Roger e Shiki Leon d’oro. L’ammiraglio Sengoku parte per il Nuovo Mondo seguito dal vive ammiraglio Garp che ancora una volta disubbidisce agli ordini pur di potersi scontrare con Roger. Garp chiede a Tsuru di accompagnarlo ma lei rifiuta perché il vice ammiraglio ha la brutta abitudine di distruggere le navi. Oltre a loro si vedono altri marine tra cui i vice ammiragli Aokiji, Akainu e Sauro.
Nuovo Mondo,  mare di Ed War. Bagy, mozzo della ciurma di Gol D Roger. è preoccupato per lo scontro imminente e chiede a Crocus, il medico di bordo, se il capitano non sia troppo malato per combattere ma Crocus gli risponde che Roger sta benissimo. Bagy allora si rivolge al vice capitano Rayleigh che gli dice di aver fiducia nella Oro Jackson, la nave, e che il tempo di Roger sta per finire. Shiki chiede a Roger di allearsi per conquistare il modo perché lui ha una flotta fortissima mentre Gol D Roger sa dove si trova un’arma ancestrale. Se si metteranno insieme nessuno potrà fermarli. Ma Roger rifiuta l’offerta perché non è interessato a conquistare il mondo e perché vuole mantenere la sua libertà. Si scatena allora lo scontro tra le due ciurme. Dopo una lunga battaglia gli uomini di Gol D Roger sembrano soccombere ma improvvisamente arriva una tempesta fortissima che permette a Roger di scappare e che affonda metà flotta di Shiki. Lo stesso Leon d’oro rimane vittima di un piccolo incidente: metà timone della sua nave gli si conficca in testa. Questa battaglia divenne famosa come la battaglia di Ed War.
Due anni dopo Gol D Roger riuscì a percorrere l’intera rotta maggiore e la gente iniziò a chiamarlo re dei pirati perché nessuno c’era mai riuscito. Un anno dopo fu catturato dalla Marina. Shiki non crede alla notizia e da solo va a Marineford perché intende ucciderlo con le sua mani. Sengoku gli dice che il re dei pirati sarà giustiziato a Logue Town, la sua città natale. Shiki lo ritiene un affronto e inizia a combattere con Sengoku e Garp. Dopo un lungo scontro viene imprigionato a Impel Down. Gol D Roger viene giustiziato e con le sue parole da inizio alla grande era della pirateria. Alla sua esecuzione sono presenti molti pirati tra cui Moria, Crocodile, Mihawk, Bagy, Doflamingo e Shanks. C’è anche il capo dei rivoluzionari Monkey D Dragon. Nel mondo in varie isole cresce la preoccupazione per la nuova era dei pirati. Al livello 6 di Impel Down Shiki si chiede come mai Roger sia morto e medita vendetta. Due anni dopo Shiki riesce a evadere tagliandosi le gambe e durante la fuga le sostituisce con due spade. Nessuno prima di lui era mai riuscito a scappare da Impel Down. Garp viene informato della notizia da Sengoku. Il vecchio vice ammiraglio si sta prendendo cura del piccolo Ace e nel resto del mondo si vede cosa accade contemporaneamente sulle isole d’origine dei vari componenti della ciurma di cappello di paglia. Rayleigh legge sul giornale la notizia e si chiede cosa stia preparando Leon d’oro. Intanto Shiki ha raggiunto Barbabianca e gli confida di avere un piano che lo terrà occupato per molto di tempo dopo il quale tutti vedranno cosa è in grado di fare un vero pirata. Rotta Maggiore, un’isola nascosta tra le nuvole. Qui Shiki sta mettendo a punto il suo piano insieme al dottor Indigo. Saranno necessari venti anni per realizzarlo.
Capitolo 1  "Romance Dawn, l'alba di una grande avventura "
Un piccolo villaggio di mare. Ormai da un anno al porto è attraccata una nave pirata. Il suo jolly roger è un teschio con tre cicatrici sull’occhio destro e due spade incrociate. Sulla nave un bambino di nome Monkey D Rufy vuole dare prova del suo coraggio ferendosi con un coltello. All’osteria del villaggio Rufy viene curato e i pirati festeggiano. Il bambino voleva mostrare di non avere paura in modo che Shanks il Rosso, il capitano dei pirati, lo prendesse con sé nella sua ciurma. Ma Shanks si rifiuta perché Rufy non sa nuotare e lo prende in giro perché è troppo piccolo e debole. Ma Rufy dice di essere abbastanza forte e Ben Beckam, il vice di Shanks, gli dice che il suoi capo è solo preoccupato che non gli accada nulla di male visto i luoghi pericolosi che incontrano come pirati. Arriva anche Makino, la padrona dell’osteria. Mentre tutti stanno ridendo e scherzando entra Higuma, il capo di una banda di malfattori. Quest’uomo offende i pirati del Rosso e chiede che gli venga dato da mangiare e da bere per lui e per la sua banda. Makino lo informa che purtroppo la birra e il cibo sono finiti. Shanks gli offre una bottiglia ma Higuma dopo averla presa gliela rompe in testa. Shanks anziché reagire si mette a pulire il pavimento chiedendo scusa a Makino per il disordine e Higuma se ne va disgustato. Shanks si mette a ridere insieme ai suoi compagni per la figuraccia rimediata mentre Rufy si infuria perché Shanks ha fatto la figura del codardo. Il bambino sta per andarsene e il Rosso prova a trattenerlo ma il suo braccio si allunga. Tutti scoprono allora che Rufy per sbaglio ha mangiato il frutto gom gom che la ciurma di Shanks aveva rubato da una nave nemica. Così ora Rufy ha un corpo di gomma. Tempo dopo Rufy si diverte a mostrare a tutti le sue nuove capacità che secondo lui gli permetteranno di diventare un pirata molto forte, ma il sindaco gli vieta di diventare un pirata perché altrimenti infangherà il nome del villaggio. Rufy va poi da Makino e proprio in quel momento ritorna Higuma. La ragazza corre a chiedere aiuto al sindaco perché il criminale ha rapito Rufy. Higuma vuole vendicarsi perché Rufy lo ha offeso per come aveva trattato Shanks. Il sindaco gli implora di lasciarlo andare anche in cambio di denaro, ma Higuma rifiuta perché vuole ucciderlo. Compare Shanks che minaccia i malfattori dicendogli che non perdona chi fa male a un suo amico. Higuma ordina ai suoi uomini di attaccare e Ben Beckam li sconfigge da solo in pochissimo tempo. Higuma allora scappa portandosi con sé Rufy grazie a una cortina di fumo, poi prende una barca e va al largo con l’intenzione di lanciare il bambino in mare. Appena butta Rufy in acqua compare il Re della scogliera, un gigantesco pesce, che prima inghiotte Higuma con la barca e poi minaccia Rufy che però viene salvato da Shanks giunto appena in tempo. Il pirata però per salvare Rufy ha perso il braccio sinistro. Per Shanks e la sua ciurma è giunto il momento di ripartire e Rufy giura che diventerà fortissimo, anzi diventerà il re dei pirati! Shanks allora gli dona il suo cappello di paglia. Rufy glielo restituirà quando sarà diventato un grande pirata.  
Dieci anni dopo Rufy è cresciuto e dopo aver salutato gli amici e sconfitto il Re della scogliera parte per la sua grande avventura.
Capitolo 2  "Rufy, il ragazzo dal cappello di paglia"
Dopo poco tempo che ha iniziato a navigare Rufy si trova già nei guai: la sua barca viene inghiottita da un vortice. Intanto su un’isola vicina si trova ormeggiata una nave pirata. Il capitano è la terribile piratessa Alvida conosciuta per la sua ferocia anche nei confronti della sua stessa ciurma. Questa donna è solita chiedere al suo equipaggio chi sia la più bella del mare orientale e se non rispondono correttamente vengono puniti da lei. Nella ciurma di Alvida c’è anche il mozzo Koby che terrorizzato dal capitano viene spesso punito e impiegato per i lavori più umilianti. In realtà Alvida oltre a essere intrattabile è anche molto brutta ma la sua ciurma non deve farglielo notare per non incorrere nella sua ira. Koby dopo essere stato punito per l’ennesima volta viene mandato a pulire i bagni. Più tardi trova un barile di birra che porta nella base di Alvida. Tre suoi compagni però decidono di scolarselo senza dire nulla al capitano, ma improvvisamente dal barile esce Rufy. Il ragazzo di gomma si era nascosto lì dentro per sopravvivere al naufragio. I tre cercano di capire chi sia ma in quel commento arriva Alvida che con un colpo di mazza chiodata spazza via tutto perché ha sentito parlare di pisolino, cosa vietata alla sua ciurma. I pirati spiegano che a parlare è stato un intruso portato da Koby e Alvida pensa che si tratti di Roronoa Zoro, il cacciatore di taglie. Da un’altra parte dell’isola Koby ritrova Rufy. Cappello di paglia gli chiede se sa dove può trovare una barca perché deve ripartire e il ragazzo gli regala la sua. Koby infatti gli spiega che è da due anni che la sta costruendo perché vorrebbe abbandonare la ciurma di Alvida ma non ne ha il coraggio in quanto è capitato lì per caso. Un giorno stava tornando verso la sua barchetta e per sbaglio era salito sulla nave di Alvida. La piratessa in cambio della sua vita lo ha tenuto come mozzo. Koby poi chiede a Rufy qual è il suo obiettivo e lui risponde che diventerà il re dei pirati e che troverà il One Piece. Koby però dice che non c’è la farà mai e che morirà ma cappello di paglia gli risponde che vuole raggiungere la sua meta a tutti i costi e non gli importa di morire mentre sta combattendo per raggiungerla. Koby colpito dalla determinazione di Rufy sente per la prima volta di essere in grado di realizzare il suo sogno: diventare un marine fortissimo. In quel momento arriva Alvida che distrugge la barca di Koby. Rufy per nulla preoccupato chiede chi sia quella balena. Alvida è su tutte le furie e si rivolge a Koby chiedendogli chi è la più bella del mare orientale e Koby risponde che lei è la più brutta e vecchia balena del mondo. La piratessa prova a colpirlo ma Rufy para il colpo e poi sconfigge Alvida con il gom gom pistol. Rufy si fa dare una barca e i due partono per una nuova avventura. Il ragazzo di gomma vuole accompagnare Koby alla base della Marina anche perché lì si trova Roronoa Zoro che vuole conoscere.  

Capitolo 3  "Roronoa Zoro, il cacciatore di pirati"
Rufy e Koby sono arrivati alla base della Marina che si trova vicino a un villaggio. Per prima cosa i due vanno alla ricerca di una locanda dove sfamarsi. I due mentre parlano notano che gli abitanti sono molto spaventati sia da Zoro che da Morgan il capitano della base. Dopo aver mangiato Rufy decide subito di andare da Zoro e raggiunge il muro che delimita la base della Marina. Proprio nel cortile della base vede lo spadaccino legato a un palo. Rufy e Koby iniziano a discutere se liberarlo o meno e Zoro li vede e gli chiede di liberarlo, in cambio li pagherà. Mentre stanno ancora decidendo arriva una bambina che scavalca il muro e va dallo spadaccino. La bambina ha preparato delle polpettine di riso per Zoro e gliele ha portate. Lo spadaccino le dice di andarsene ma prima che la bambina possa scappare arriva Helmeppo, il figlio di Morgan. Prende le polpette e dopo averle assaggiate le calpesta e fa buttare fuori la bambina. Zoro gli ricorda il loro accordo: se sopravvivrà un mese dovrà liberarlo e Helmeppo promette che manterrà la parola. Dopo che se ne è andato Rufy va da Zoro e gli chiede se vuole entrare nella sua ciurma ma lo spadaccino rifiuta perché ha il suo obiettivo da raggiungere e non vuole diventare un pirata. Prima che se ne vada Zoro gli chiede di dargli le polpette della bambina e gli dice di ringraziarla. Rufy e Koby ritrovano la bambina e le dicono quello che è successo. Lei allora racconta che Zoro è stato catturato per colpa sua perché per difenderla ha ucciso il lupo di Helmeppo. Rufy e Koby capiscono allora che lo spadaccino non è malvagio come dice la gente. Intanto arriva Helmeppo che con la minaccia del padre terrorizza gli abitanti. Rufy scopre che non ha nessuna intenzione di liberare Zoro perché tra tre giorni il cacciatore di pirati sarà giustiziato. Allora colpisce Helmeppo scaraventandolo a terra e decide che Zoro entrerà nella sua ciurma.

Capitolo 4  "Il capitano della Marina Morgan mano d'ascia"
Gli abitanti del villaggio sono sconvolti per quello che ha fatto Rufy e temono la vendetta di Morgan, lo stesso Helmeppo promette che racconterà quanto successo al padre. La bambina che si chiama Rica viene richiamata dalla madre mentre Rufy va a liberare Zoro. Alla base della Marina il capitano Morgan si ritiene un uomo magnifico e per questo esige un tributo dal villaggio. È un uomo molto robusto e forte con una mascella di ferro e un’ascia al posto del braccio destro. Arriva Helmeppo e gli dice ciò che gli ha fatto Rufy. Il ragazzo di gomma chiede ancora allo spadaccino se vuole far parte della sua ciurma ma Zoro rifiuta l’invito. Rufy allora gli promette che recupererà la spada a cui tiene molto e che gli è stata portata via quando è stato catturato. Sul tetto della base i marine stanno erigendo una statua che raffigura Morgan. Il capitano non intende vendicare l’affronto che suo figlio ha subito perché l’unico importante nella base è lui mentre Helmeppo è debole e una nullità. Inoltre chiede al figlio che fine ha fatto la bambina che ha aiutato Zoro e Helmeppo risponde che l’ha fatta andare via. Morgan ordina allora che venga uccisa ma il marine che riceve l’ordine si rifiuta e viene colpito dal capitano per avere disubbidito. Rufy intanto cerca un modo per entrare nella base e recuperare la spada di Zoro. Decide di sfruttare il suo corpo di gomma per salire sul tetto ma si da troppo slancio e cade sulla statua di Morgan distruggendola. Il capitano della Marina è furioso e ordina che Rufy venga ucciso. Cappello di paglia scappa per le scale portando con sé Helmeppo. Koby raggiunge Zoro e tenta di liberarlo ma viene colpito da un proiettile sparato da Morgan.

Capitolo 5  "Il re dei pirati e il più grande spadaccino"
Rufy si fa dire da Helmeppo dov’è la spada di Zoro e per raggiungere la stanza usa il suo corpo come scudo. Koby dopo essere stato ferito pensa di morire ma Zoro gli dice che sopravvivrà e che se ne deve andare prima che arrivino i marine. Koby gli spiega che verrà giustiziato entro tre giorni e che lo deve liberare affinché aiuti Rufy a cui deve la vita. Ma proprio in quel momento arrivano i marine con Morgan. Finalmente Rufy arriva nella stanza giusta ma trova tre spade e non sa quale di queste è quella di Zoro. Nel cortile della base Morgan ordina l’esecuzione di Zoro e di Koby. Ma lo spadaccino non vuole morire perchè deve ancora portare a termine la sua missione.
Flasback: da bambino Zoro era già molto forte eppure veniva sempre sconfitto da Kuina, la figlia del sensei. Il suo maestro per consolarlo gli diceva che lei era più grande ma Zoro non lo accettava comunque. Una sera chiede a Kuina di scontrarsi usando spade vere ma Zoro viene sconfitto ancora nonostante usi due spade. Kuina improvvisamente scoppia a piangere perché presto lei diventerà più debole ed essendo donna non potrà mai inseguire il sogno di diventare lo spadaccino più forte del mondo. Zoro allora gli propone una sfida per vedere chi per primo diventerà lo spadaccino più forte al mondo. Il giorno dopo però in seguito a un tragico incidente Kuina muore. Zoro allora si fa dare dal maestro la sua spada e promette che realizzerà il sogno di entrambi.
Rufy si lancia dalla finestra e con il corpo para i proiettili essendo fatto di gomma. Poi consegna le tre spade a Zoro e gli chiede nuovamente di entrare nella sua ciurma. Questa volta lo spadaccino accetta.

Capitolo 6  "La prima persona"
Rufy cerca di liberare Zoro ma fatica. Intanto il capitano Morgan ordina ai suoi uomini di attaccare con le spade ma Zoro che si è appena liberato li blocca con le sue spade. Lo spadaccino ricorda a Rufy che intende seguire il suo obiettivo di diventare lo spadaccino più forte al mondo e cappello di paglia gli dice che il re dei pirati deve avere lo spadaccino più forte in ciurma, poi con un calcio stende tutti i marine. Questi si accorgono di non poter sconfiggere i due pirati e Morgan chiamandoli vigliacchi gli ordina di spararsi per essersi arresi. Rufy allora attacca Morgan e nonostante questi tenti di difendersi viene messo al tappeto. Compare Helmeppo che prende Koby come ostaggio e dice che gli sparerà se non si arrendono. Ma Koby si dice pronto a morire per Rufy. Il ragazzo di gomma carica il colpo e colpisce Helmeppo mentre Morgan che si era rialzato alle sue spalle viene sconfitto definitivamente da Zoro.

Capitolo 7  "Amici"
Zoro chiede se qualcuno altro vuole farsi avanti per arrestarlo ma i marine anziché attaccarlo festeggiano perché il malvagio capitano Morgan è stato sconfitto, poi Zoro a causa della fame sviene. I tre vanno alla locanda dove si sfamano a volontà. Rufy esprime la sua intenzione di andare verso la Grand Line e Koby subito si preoccupa per loro. Anche se ora le loro strade si divideranno resteranno per sempre amici. Koby ha imparato da Rufy a combattere per ciò in cui crede. Nella locanda arriva il luogotenente della Marina che pur ringraziandoli per aver salvato l’isola li invita ad andarsene perché sono sempre dei pirati. Poi rivolgendosi a Koby gli chiede se anche lui è con cappello di paglia. Il ragazzo non sa cosa rispondere perché se dice la verità non potrà arruolarsi in Marina. Rufy allora lo provoca fino a farsi colpire da Koby. Il luogotenente allora capisce che i due non sono alleati e li lascia andare. Koby capisce che Rufy lo ha fatto apposta per permettergli di entrare in Marina. Koby saluta i suoi nuovi amici in partenza e così fanno anche i marine della base andando contro il regolamento.

Capitolo 8  "Arriva Nami"
Rufy e Zoro sono ripartiti per mare ma si sono già persi. Il ragazzo di gomma non sa nulla di navigazione, mentre lo spadaccino una volta partito da casa non è più tornato indietro perché si è perso. Entrambi sono d’accordo che il prossimo membro della ciurma dovrà essere un navigatore. Persi in mezzo al mare i due stanno morendo di fame quando un uccello abbastanza grande sorvola la barca e Rufy decide di catturarlo ma è lui che viene catturato dall’uccello e portato via. Zoro prova a inseguirlo e si imbatte in tre naufraghi che sono in realtà tre pirati di Bagy il clown che provano a rubargli la barca. Dopo essere stati picchiati dallo spadaccino i tre raccontano cosa gli è successo. Stavano tornando dopo aver razziato una nave e hanno incontrato una ragazza che sembrava svenuta. La ragazza in cambio di acqua e cibo promette di dare loro in cambio il suo scrigno. I tre senza esitare saltano sulla barca della ragazza e controllano lo scrigno. La ragazza però scappa con la loro barca e il bottino mentre lo scrigno è naturalmente vuoto. I tre scoperto l’inganno provano a inseguirla ma la barca viene affondata da una tempesta improvvisa. Zoro gli chiede chi sia Bagy e loro rispondono che è un pirata molto forte che ha il potere di un frutto. Su un’isola la stessa ragazza che ha imbrogliato i tre pirati sta scappando perché ha appena rubato una mappa alla ciurma di Bagy il clown. I pirati vedono da lontano l’uccello che trasporta Rufy e gli sparano, il ragazzo di gomma cade prprio vicino alla ladra. La ragazza lo saluta e lo chiama capo. Gli uomini di Bagy pensano quindi che il responsabile del furto sia Rufy e lo attaccano ma vengono sconfitti. La ragazza che ha assistito all’intera scena si presenta: si chiama Nami e chiede a Rufy se vuole lavorare con lei.
Statistiche della pagina
Pagina vista: 47058
Pagina creata da: richi.lion , 14 febbraio 2012
Ultimo aggiornamento: 18 ore fa

Caricamento commenti in corso...

Scrivi un Commento

Per scrivere un commento devi essere Registrato!

Se sei già registrato? Esegui il Login!
Non sei registrato? Registrati ora, è gratis!
Ultimi messaggi nel forum
di Silver il Rosso - 14 ore fa
di Silver il Rosso - 14 ore fa
di Silver il Rosso - 14 ore fa
di richi.lion - 17 ore fa
di Mokey D. Luffy - mercoledì alle 22:37
Impostazioni