Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie Policy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

CONTINUA
OnePieceGT.it
Login / Registrati

Il sorriso della speranza

Con questo sorriso, in Sanji si riaccende definitivamente la speranza, e forse anche la voglia di lottare ancora.

Questo incubo ad occhi aperti sta per concludersi, e questo lo abbiamo capito nel momento esatto in cui abbiamo visto Sanji correre disperato alla ricerca di Rufy, ormai stremato dagli stenti.

FINALMENTE SANJI SI E' DESTATO DAL SONNO

Basta autoflaggellarsi e voler fare la Madre Teresa della situazione: grazie al cielo, Sanji ha ripreso il controllo della situazione e credo sia pronto ad arare deretani ( spero in primis quello del padre). Questo capitolo segna infatti l’inizio della risalita dei Mugiwara, e la sconfitta di Mama è sempre più vicina.

Ma partiamo dall’inizio:

Bobbin il risolutor viene colpito da un potente calcione di Sanji,ma si riprende quasi immediatamente, giurando vendetta.

La scena si sposta velocemente nel Mondo degli Specchi, dove finalmente i Mugi riescono ad individuare Brook che dorme beato insieme a Mama.

 

Questa scena mi ha letteralmente piegata in due dalle risate, non mi aspettavo assolutamente una vignetta in cui Mama stringesse a se lo scheletro come fosse un peluche. Seguono scenette divertenti di svariati tentativi che portano finalmente al recupero di Brook, che ha una bella sorpresina per noi!

Come abbia fatto è un vero mistero! Immagino abbia utilizzato la sua “anima ruggente” per fare i calchi dei PG, eppure vorrei che fosse spiegato meglio in un flashback. Mi  pare un po’ forzato, ma chiudiamo un occhio e godiamoci l’abbraccio caloroso di Nami e della ciurma.

L’ultima scena si apre con il brontolio disperato di Rufy, ormai svenuto per la fame,deperito e senza forze.

Questa scena mi ha ricordato il tragico passato di Sanji con il suo genitore adottivo,Zeff.  

Non è un caso che Oda abbia inserito l’elemento del digiuno nei due momenti più importanti della vita di Sanji, è una caratteristica ricorrente a cui dobbiamo fare molta attenzione anche in futuro per l’approfondimento degli altri personaggi della ciurma. Il digiuno ricorre infatti sia nel flashback iniziale in cui Zeff e Sanji sono naufraghi su un’isola deserta,sia in questa saga, in cui assistiamo nuovamente alla “prova d’amore” e di fratellanza di Rufy.

Da qui, è tutto in salita. Godiamoci quello che rimane di questo arco narrativo.

LauraJ

 

 

Statistiche della pagina
Pagina vista: 5831
Pagina creata da: Laura J. Menna , 10 febbraio
Ultimo aggiornamento: 11 febbraio

Caricamento commenti in corso...

Scrivi un Commento

Per scrivere un commento devi essere Registrato!

Se sei già registrato? Esegui il Login!
Non sei registrato? Registrati ora, è gratis!
Ultimi messaggi nel forum
di silv92 - 48 minuti fa
di Kiloris - 53 minuti fa
di Monkey D. Jack - 7 ore fa
di vilmond - 22 ore fa
di Sogeking70 - martedì alle 01:16
Impostazioni