Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie Policy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

CONTINUA
OnePieceGT.it
Login / Registrati

Ciurma di Barbabianca

I pirati di Barbabianca sono una ciurma comandata da Edward Newgate, detto "Barbabianca", uno dei 4 imperatori. Contando membri molto potenti come Marco, Portuguese D. Ace, Jaws e Vista), la ciurma è, fino alla morte del suo comandante, considerata una delle più potenti all'interno del mondo di One Piece.
La ciurma 1600 uomini suddivisi in 16 flotte o divisioni; ognuna di esse ha quindi un centinaio di uomini ed è comandata da un subordinato di Barbabianca di alto grado. I pirati di Barbabianca sono noti per tenere in gran considerazione i loro compagni e per il loro alto livello di cameratismo. Lo stesso Barbabianca considera tutti i suoi sottoposti e tutti i suoi alleati come figli ed è disposto a vendicarli nel caso qualcuno li uccida: per questa ragione molti pirati fanno molta attenzione anche solo a far innervosire i membri della ciurma di Barbabianca.

Membri

Edward Newgate

Edward Newgate (detto Barbabianca) è il capitano della ciurma e uno dei 4 imperatori. Ritenuto la persona più vicina allo One Piece nonché l'uomo più potente del mondo, è stato uno dei pochi in grado di competere alla pari con Gol D. Roger, del quale era sia rivale sia amico. Muore durante l'epica battaglia di Marineford e il suo posto tra i 4 imperatori viene preso da Barbanera.

Marco

« Non puoi mica mangiarti il Re alla prima mossa... »
(Marco a Kizaru, dopo aver bloccato un suo attacco diretto a Barbabianca)

Marco è il comandante della prima flotta di Barbabianca. Appare per la prima volta durante l'incontro tra Rockstar e Barbabianca. Rockstar gli domanda se per caso avesse già sentito parlare di lui quando ancora faceva il pirata solitario, ma Marco gli risponde di non averlo mai sentito nominare prima. Più tardi, durante l'incontro tra il suo capitano e Shanks il rosso, questi gli chiede di unirsi alla sua ciurma, ma Marco lo zittisce prontamente.
È un tipo paziente, calmo, sicuro di sé e un po' arrogante; non lascia trasparire alcuna emozione, tranne quando urla a Shanks di stare zitto; inoltre, come il resto della ciurma, ha una forte dedizione verso il suo capitano e i suoi compagni, come dimostra quando parla ad Ace, appena entrato nella ciurma. Ha una capigliatura bionda ed una testa simile per forma ad un ananas. È magrolino ed ha tatuato sul petto una croce con una luna crescente. È tranquillamente capace di resistere all'Ambizione di Shanks.
A Marineford, durante la battaglia tra la flotta di Barbabianca e le forze militari del Governo mondiale, mostra di possedere il potere di sprigionare fiamme blu e gialle con cui blocca persino un attacco di Kizaru. Durante lo scontro con l'ammiraglio, viene rivelato che Marco ha i poteri di un frutto del diavolo: lo stesso Kizaru spiega che il frutto appartiene alla categoria Zoo-Zoo mitologici che trasforma Marco in una fenice; è da ciò che deriva il suo soprannome, Marco la fenice. Marco non può essere ferito da attacchi diretti che distruggono il suo corpo dato che può rigenerare le parti attaccate col fuoco, come la fenice si rigenera dalle sue ceneri; in più, può attaccare ricoprendo il suo corpo di fiamme blu fino ad assumere le sembianze di una fenice e, una volta trasformato, è anche in grado di volare. Dimostra di possedere una grande forza e dei riflessi straordinari dato che riesce a fronteggiare Kizaru, a resistere ad Akainu e a calciare via Aokiji; inoltre, possiede l'Ambizione.
Nel pieno della battaglia, distratto dopo essersi accorto del peggiorare delle ferite di Barbabianca, viene ammanettato con l'agalmatolite marina dal viceammiraglio Onigumo e viene quindi ferito da Kizaru (non potendo usare i suoi poteri). Più tardi, grazie all'aiuto di Mr. 3, riesce a liberarsi dalle manette e a rigenerare le sue ferite. Dopo aver assistito impotente alla morte del suo capitano e del suo compagno Portuguese D. Ace, Marco, grazie all'aiuto di Shanks il rosso, riceve i due corpi dei suoi compagni e li seppellisce su un'isola del Nuovo Mondo.

Portuguese D. Ace

Portuguese D. Ace è il comandante della seconda flotta di Barbabianca. Figlio naturale del Re dei Pirati Gol D. Roger e fratello maggiore adottivo di Monkey D. Rufy, muore tra le braccia di quest'ultimo durante la battaglia di Marineford per mano dell'ammiraglio Akainu.

Jaws

Jaws, o più correttamente Jozu, è il comandante della terza flotta. Assiste all'incontro tra Rockstar e Barbabianca, ma è solo durante l'incontro con Shanks il rosso che viene presentato adeguatamente. Non parla molto, rimane spesso in silenzio con un'espressione dura sul volto e le braccia incrociate in attesa di ordini. È un uomo di grossa corporatura, con una strana barbetta a strisce. Ha la pelle scura e porta un'armatura simile alla lorica segmentata dei legionari romani. Anche lui resiste all'Ambizione di Shanks.
A Marineford, durante la lotta tra la flotta di Barbabianca e le forze militari del Governo mondiale, mostra di possedere il potere di un frutto del diavolo riuscendo a bloccare persino un micidiale fendente di Drakul Mihawk, trasformando parzialmente il proprio corpo in diamante, capacità motivo del suo soprannome, Diamond Jaws. Dimostra anche una micidiale forza fisica in quanto riesce a sollevare un colossale iceberg a mani nude ed a scagliarlo contro i Marines; questo, però, viene sciolto facilmente dall'ammiraglio Akainu grazie al suo potere di sprigionare magma dal corpo. Durante la battaglia, attacca Crocodile ma viene bloccato dai poteri di Donquijote Doflamingo. Successivamente paga cara la disattenzione cagionata dal ferimento di Barbabianca e Marco: Aokiji, contro cui stava combattendo, ne approfitta per congelarlo mettendolo fuori combattimento e causandogli la perdita del braccio destro. Dopo gli scontri avvenuti successivamente, viene soccorso da Blenheim.

Abilità

La capacità di poter trasformare il proprio corpo in diamante permette a Jaws di poter resistere bene a molti attacchi, ma grazie a ciò può anche rendere i suoi colpi più forti. Anche se non sembra, egli è dotato di una velocità straordinaria. Durante la battaglia a Marineford dimostra di saper utilizzare l'Ambizione, che gli permette di poter ferire i possessori dei Rogia come Crocodile e Aokiji. I suoi attacchi sono:

  • Brilliant Punk: Jaws carica contro un nemico a velocità elevata e lo colpisce con l'avambraccio trasformato in diamante. Usata contro Crocodile.

Satch

Satch era il comandante della quarta flotta di Barbabianca. Fu ucciso da Barbanera poco prima dell'inizio della storia, poiché aveva trovato il frutto del diavolo Dark Dark, che Barbanera stava cercando da molto tempo. Aveva una barbetta nera ed una cicatrice vicino all'occhio sinistro; portava con sé una spada, anche se non si è mai visto lottare. È uno dei primi componenti della ciurma a fare amicizia con Portuguese D. Ace, quando questi arriva per la prima volta sulla nave. Inizialmente nell'anime aveva i capelli biondi, il foulard bianco e vestiva con camicia e pantaloni azzurri, mentre in seguito i suoi colori vengono cambiati: infatti viene mostrato con i capelli castani, il foulard al collo giallo mentre la camicia e i pantaloni sono bianchi.
Anche il suo nome deriverebbe da Edward Teach: infatti un altro nome di questo pirata era Edward Thatch.

Vista

Vista è il comandante della quinta flotta di Barbabianca. Ha un fisico imponente e abbronzato, ed un paio di lunghi baffi ricci simili a quelli di Gol D. Roger; indossa un cappello a cilindro blu ed un lungo mantello nero. È soprannominato "Fiore di spada". Compare per la prima volta durante un flashback di Portuguese D. Ace, commentando la testardaggine di quest'ultimo poiché era sempre preso dalla smania di uccidere il suo capitano. In passato era molto più snello e meno muscoloso di come è attualmente.
Durante la battaglia di Marineford, prende parte alla guerra combattendo prima contro il viceammiraglio Ronse e poi, incitato da Marco a proteggere Monkey D. Rufy, contro Drakul Mihawk, riuscendo a tenergli testa con le sue due spade. Vista sembrerebbe essere uno spadaccino molto potente e famoso poiché lo stesso Mihawk afferma che "Solo uno sprovveduto non conoscerebbe il suo nome!". Inoltre, per ammissione di Akainu, Vista sa usare l'Ambizione.
Interrotto lo scontro con Mihawk, protegge, dagli attacchi della Marina, Rufy, il quale si sta dirigendo al patibolo per liberare Ace. Più tardi assiste all'uccisione di Ace per mano di Akainu ed insieme a Marco attacca l'ammiraglio, senza tuttavia riuscire a ferirlo.

Abilità

Vista è un abilissimo spadaccino, come dimostra il fatto che riesca a tenere testa a Mihawk. Sa inoltre usare l'ambizione, poiché riesce a colpire Akainu nel tentativo di difendere Ace senza tuttavia arrecargli danno.

  • Rose Rondo: Vista spicca un balzo all'indietro e scaglia una serie di fendenti a distanza, arricchiti da petali, contro l'avversario.

Bramenko

Bramenko è il comandante della sesta flotta di Barbabianca. Appare come un uomo muscoloso, ma basso con grosse labbra e delle tasche sotto il mento che derivano da un frutto del diavolo. Indossa una tuta su cui è disegnato un maiale ed un cappello con il Jolly Roger dei pirati di Barbabianca. Combatte usando un grosso martello, grande il doppio di lui, che tira fuori da una delle tasche sotto il mento.
Durante la battaglia di Marineford sbaraglia un gran numero di marine con l'enorme martello tirato fuori da una tasca del suo corpo. Rimane sconvolto quando l'ammiraglio Akainu uccide Portuguese D. Ace e, in seguito, alla morte di Barbabianca.

Rakuyou

Rakuyou è il comandante della settima flotta di Barbabianca. Possiede due baffi neri con i dreadlocks. Indossa una giacca con una camicia nera sbottonata e una bandana con il simbolo di Barbabianca.
Combatte usando una catena alla quale è attaccata una palla di ferro appuntita, la quale sembra in grado di "mordere" l'avversario. Non è noto se questa caratteristica derivi da un frutto del diavolo o da un qualche meccanismo. Sembra anche avere una resistenza fuori dal comune, dato che esce illeso dallo scontro con l'ammiraglio Kizaru.
Durante la battaglia di Marineford combatte contro Kizaru, "mordendo" il suo stomaco con la sua arma. Viene visto piangere quando Barbabianca annuncia la sua decisione di sacrificare sé stesso per salvare i suoi "figli" e anche quando viene ucciso dalla ciurma di Barbanera. In seguito, affronta l'ammiraglio Akainu con gli altri pirati di Barbabianca e Crocodile, al fine di proteggere Monkey D. Rufy. Viene visto l'ultima volta con gli altri pirati di Barbabianca in lutto per i risultati della sanguinosa battaglia.

Namyuul

Namyuul è il comandante dell'ottava flotta di Barbabianca. È un uomo-pesce di tipo squalo piuttosto basso e rotondo. Indossa una T-shirt della Criminal Brand e poco sotto il collo ha tatuato il numero 8, probabilmente il numero della flotta che comanda.
Sembra essere esperto di arti marziali, ma non si sa se di Karate degli uomini-pesce.

Blenheim

Blenheim è il comandante della nona flotta di Barbabianca. Ha più o meno le dimensioni di Barbabianca, con un taglio di capelli scuri e una barbetta bianca. Indossa un giubbotto e porta il Jolly Roger di Barbabianca tatuato su entrambi i bicipiti.
Appare a Marineford, durante la battaglia tra la flotta di Barbabianca e le forze militari del Governo Mondiale. Dopo che Portuguese D. Ace viene liberato da Monkey D. Rufy e Barbabianca ordina all'equipaggio di ripiegare per il Nuovo Mondo, Blenheim, su richiesta di alcuni membri della flotta di Barbabianca, aiuta Jaws, congelato e privo di sensi.
Nell'aiutare Jaws, Blenheim assiste all'uccisione di Ace e Barbabianca da parte rispettivamente dell'ammiraglio Akainu e della ciurma di Barbanera.

Curiel

Curiel è il comandante della decima flotta di Barbabianca. È un uomo grande e robusto con gli occhiali e un cappello a secchio sulla testa; porta un paio di protettori auricolari.
Ha il tatuaggio del Jolly Roger di Barbabianca sul mento e indossa una lunga giacca senza maniche. Combatte con due pistole e a volte con due cannoni, che porta a tracolla dietro la schiena; pare essere formidabile nell'uso di queste armi. Partecipa alla battaglia di Marineford dove ha una discussione, e in seguito combatte, con Gekko Moria, ripresosi dallo scontro con Jinbe, al quale spara con le armi che possiede, cercando di abbatterlo.
Più tardi dopo la battaglia, viene visto privo di forze ai piedi di Akainu, il quale lo ha bruciato con uno dei suoi colpi.

Kingdew

Kingdew è il comandante dell'undicesima flotta di Barbabianca. Kingdew è un uomo grosso e muscoloso, dotato di grande forza fisica, con i capelli corti. Indossa un paio di guanti di metallo e ha i pantaloni a righe con un mantello sulle spalle. Sul lato destro del petto è disegnato un grande tatuaggio.

Halta

Halta è il comandante della dodicesima flotta di Barbabianca. Halta è una donna con aspetto maschile che indossa un abito in stile XVI secolo.
Le sue maniche di camicia sono strette sul bicipite ed ondeggianti sugli avambracci e danno l'impressione che lei, come Franky, abbia degli avambracci sproporzionati. Combatte usando una sciabola e ciò indica che sia un'abile spadaccina.

Atomos

Atomos è il comandante della tredicesima flotta di Barbabianca. Ha un fisico possente, lunghi capelli e indossa un elmo e una grossa armatura; ha tatuato sulle braccia il simbolo che Marco ha sul petto, molto simile al Jolly Roger di Barbabianca. Combatte con due grosse spade. È soprannominato "Il bufalo d'acqua".
Prende parte alla battaglia contro la Marina a Marineford, ma Donquijote Doflamingo riesce a prendere il controllo del suo corpo, utilizzandolo contro la sua flotta.

Speed Jil

Speed Jil è il comandante della quattordicesima flotta di Barbabianca. È un uomo grasso con un fez su cui è rappresentato il Jolly Roger di Barbabianca. Indossa un abito con le insegne del suo capitano e combatte usando una lancia e uno scudo.
Speed Jil, fedele al suo nome, si può muovere ad una velocità impressionante, dato che schiva senza difficoltà un laser dell'ammiraglio Kizaru. È anche molto abile con le armi, dato che, aggiunte alla sua velocità, con esse riesce a sbaragliare in pochi secondi un gruppo di Marines.

Fossa

Fossa è il comandante della quindicesima flotta di Barbabianca. Egli è un uomo muscoloso e piuttosto anziano, con un paio di baffi bianchi e una cicatrice sul lato destro della faccia. È calvo e ha sempre in bocca un sigaro. Ha tatuato il simbolo di Newgate sul bicipite destro assieme a tre piccoli cerchi e indossa una giacca senza maniche. Fossa sembra essere un abile spadaccino: sebbene il suo esatto livello di abilità non sia nota, si presume piuttosto elevata. Egli impugna una katana con una impugnatura quadrata, e può ricoprirne la lama di fiamme. Se questa capacità deriva da un frutto del diavolo o se la sua arma abbia qualche particolare caratteristica non è attualmente noto.
La sua prima apparizione avviene quando arriva a Marineford per salvare Portuguese D. Ace. Atterra sul ghiaccio creato da Aokiji insieme agli altri comandanti, e inizia l'attacco, riducendo a pezzi i nemici con la sua spada coperta di fiamme. In seguito si unisce a Jinbe e agli altri comandanti per proteggere la schiena di Barbabianca, ed è lui a rivelare che sia il suo capitano che Shanks il rosso posseggono l'Ambizione Haou-shoku. Appare scioccato quando Barbabianca decide di sacrificarsi per salvare i suoi "figli", e incredulo quando l'ammiraglio Akainu uccide Ace con un pugno di magma. Successivamente affronta, insieme agli altri comandanti e a Crocodile, Akainu per salvare Monkey D. Rufy. Viene visto l'ultima volta in lutto per il risultato del conflitto insieme agli altri pirati di Barbabianca.

Izo

Izo è il comandante della sedicesima flotta di Barbabianca. Egli è un uomo con un kimono e con un trucco che lo fa assomigliare ad una geisha. A Marineford, lo si vede combattere sia con due pistole che con una spada.
È stato visto durante la battaglia di Marineford, combattendo più volte contro un gran numero di Marines. È lui a parlare con Monkey D. Rufy, chiedendogli se sia stanco, attendendo il momento giusto per andare avanti. Dopo la fine della battaglia, egli, come il resto dei pirati di Barbabianca ed i loro alleati, mostrano il lutto per l'esito del conflitto.

Nave e Jolly Roger

La nave di Barbabianca è la Moby Dick. È una nave di dimensioni colossali: infatti, anche la Red Force (la nave di Shanks), già molto grande, risulta piuttosto piccola in confronto alla Moby Dick. La nave non ha una vera e propria polena: tutta la prua rappresenta il muso di una balena. Poco prima della battaglia di Marineford emerge dal profondo del mare grazie allo speciale rivestimento per le navi. Verrà infine distrutta dall'ammiraglio Akainu durante la battaglia e lo stesso capitano si scuserà con la nave in fiamme.

Jolly Roger

Inizialmente, il Jolly Roger della ciurma era un manji con un teschio con i caratteristici baffi a mezzaluna di Barbabianca. Poiché il manji assomiglia ad una svastica nazista, dopo il capitolo 434 fu sostituito da due ossa incrociate. C'è anche una variante del Jolly Roger della ciurma: una croce sovrapposta a una mezzaluna.

Alleati

Essendo uno dei 4 imperatori, Barbabianca dispone di un gran numero di alleati, soprattutto nel Nuovo Mondo. Essi non fanno propriamente parte della ciurma ma aiutano il loro imperatore nelle situazioni in cui è richiesto il loro aiuto. Molti di loro partecipano alla spedizione a Marineford per liberare Portuguese D. Ace, ma solo alcuni vengono presentati. Continua a leggere

Statistiche della pagina
Pagina vista: 568022
Pagina creata da: admin , 2 luglio 2006
Ultimo aggiornamento: 23 marzo

Caricamento commenti in corso...

Scrivi un Commento

Per scrivere un commento devi essere Registrato!

Se sei già registrato? Esegui il Login!
Non sei registrato? Registrati ora, è gratis!
Ultimi messaggi nel forum
di Yagami97 - 57 minuti fa
di silv92 - 2 ore fa
di Altair Edward D. Wolf - 4 ore fa
di checco46 - 4 ore fa
di brook44 - sabato alle 19:26
Impostazioni